Russamento e Apnee Notturne

I disturbi del sonno consistono in patologie respiratorie che si verificano o peggiorano durante le ore notturne.

Il rumore del russamento è il risultato della vibrazione dei tessuti molli, causata dal passaggio difficoltoso dell’aria attraverso la bocca e la gola durante il sonno. Soprattutto quando è associato a sonnolenza che si manifesta durante il giorno ed alla sensazione di avere dormito un sonno non riposante, può rappresentare il sintomo di una patologia del sonno potenzialmente pericolosa: la Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS).

L’OSAS è una malattia molto frequente, spesso non diagnosticata, che aumenta il rischio di infarto, ictus, ipertensione arteriosa e diabete, perché le apnee sono associate ad un calo della percentuale di ossigeno nel sangue con conseguenze, soprattutto quando sono numerose, che si ripercuotono sul sistema cardio e cerebrovascolare e sul metabolismo.  Inoltre, le apnee terminano con un breve risveglio inconscio (che spesso il paziente non ricorda), che sblocca le vie respiratorie, permettendo la ripresa del respiro. Queste interruzioni causano una continua deprivazione di sonno che si può manifestare con sonnolenza, disturbi dell’umore, difficoltà di concentrazione e di apprendimento e calo della memoria. La sonnolenza incrementa il rischio di incidenti stradali e sul lavoro e può fortemente influire sulla qualità della giornata e sulla vita di relazione.

L’OSAS interessa una larghissima percentuale della popolazione e può presentarsi anche in giovane età: le persone più tipicamente affette sono  uomini con più di 45 anni o donne in menopausa. Il consumo di alcool, fumo e farmaci sedativi e miorilassanti e la presenza di sovrappeso possono peggiorare il quadro ed aumentare la probabilità di sviluppare apnee durante il sonno.

Dovresti sospettare di essere affetto da questa patologia se russi e ti hanno riferito o hai la sensazione di avere pause respiratorie nel sonno e risvegli con sensazione di soffocamento o se hai la sensazione di dormire un sonno poco riposante e di sentirti stanco durante il giorno.

La terapia odontoiatrica per questi disturbi sfrutta l’importanza della  posizione della mandibola nel regolare la pervietà delle vie respiratorie e si avvale di piccoli dispositivi da indossare durante il sonno.

Il russamento, anche se non associato ad apnee del sonno, può essere molto disturbante per il paziente e per il partner e rappresentare un problema dal punto di vista sociale.

Una volta esclusa la presenza di apnee, il trattamento del russamento prevede una possibilità di risoluzione con dispositivo odontoiatrico di avanzamento mandibolare.

Ogni paziente deve essere valutato individualmente con lo scopo di identificare la terapia “ideale” per il suo singolo caso.

 


Hai qualcuno di questi sintomi? Parlane con il Dr Bortoluzzi

  •     Sensazione di sonno non riposante
  •     Eccessiva attività motoria notturna (gambe, molti cambiamenti di posizione)
  •     Sonnolenza diurna e crisi improvvise di sonno
  •     Mal di testa al risveglio
  •     Facile stancabilità
  •     Diminuzione del grado di attenzione e concentrazione, in particolare sul lavoro
  •     Perdita di riflessi o loro notevole riduzione.
  •     Difficolta’ di memoria
  •     Cambiamenti nello stile di vita
  •     Irritabilità, ansia
  •     Peggioramento dell'umore, depressione
  •     Modificazioni della libido
  •     Enuresi (perdita involontaria di urina nel sonno)